#Museo storico della campana "Giovanni Paolo II"

Museo Storico della Campana "Giovanni Paolo II"

In Agnone, il Museo Marinelli è uno dei pochi al mondo che raccoglie una vasta collezione di campane dall'anno mille ai nostri giorni, ognuna con la sua forma, i fregi, le iscrizioni, il suono particolare. Materiale scritto ed iconografico, disegni, bozzetti, riproduzioni, preziosi manoscritti e pubblicazioni, documentazioni sull'antica arte della fusione del bronzo, completano il patrimonio artistico, storico e culturale del museo.

La sua singolarità è dovuta alla presenza attiva della Pontificia Fonderia.

 

Il Museo storico della Campana “Giovanni Paolo II” nasce nel 1999 ed è attiguo alla Fonderia Marinelli, che opera in Agnone sin dal medioevo. In esso sono documentate origine, storia e tradizioni,  riferite alle campane ed è esposta la più vasta collezione al mondo di bronzi sacri tra cui la preziosissima “campana dell’anno mille”.

Inoltre vi sono conservati studi, manoscritti, antichi documenti e testi rari come l’edizione olandese, del 1664, del “de tintinnabulis”, opera definita la “bibbia” dell’arte campanaria. Grande spazio è dedicato ai grandi avvenimenti del XX secolo che sono commentati dall’opera dei fonditori Marinelli attraverso testimonianze fotografiche e campane commemorative.

Molto significativi sono inoltre i ricordi che legano la famiglia Marinelli ai papi del XX sec. a partire da Pio XI che la onorò del Brevetto Pontificio, a Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II, che visitò la fonderia il 19 Marzo del 1995. Il Museo Storico della Campana dispone inoltre di un’ampia sala per esposizioni e convegni che è un riferimento internazionale aperto a qualsiasi incontro culturale.

Sempre all’interno del Museo troviamo la biblioteca, l’archivio, la videoteca, lo spazio proiezioni, che sono fucina di lavoro e di studio sull’arte delle campane, dove si confrontano studiosi e fonditori per discutere sulle attività di formazione professionale e per approfondire diversi campi di ricerca.

All'ingresso principale, il portale di bronzo riproduce a grandi dimensioni la "Tavola Osca di Agnone" del III sec. a.C.

Appena entrati, sulla sinistra scorgiamo già piccole campane, bronzi artistici, basso rilievi, mortai. 

Per scoprire tutti i segreti della campana, prima di iniziare l'itinerario, è utile fermarsi nella sala proiezioni sulla destra a guardare alcuni brevi filmati introduttivi. 

Continuando sulla sinistra vi sono tutti gli strumenti che servivano alla lavorazione, alla nascita e al funzionamento di una campana.  

Subito dopo è possibile osservare le fasi di lavorazione di una campana composta dall'anima, la falsa campana ed il mantello.

Dopo aver osservato con attenzione come nasce una campana e, continuando il percorso, le grandi foto dell'antica fonderia e lo stemma pontificio, ci spostiamo in "galleria". Qui un lungo itinerario storico mostra campane grandi e piccole dei Marinelli e di altri fondatori italiani.

Scopri anche la Pontificia Fonderia di Campane Marinelli

  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - Bianco Circle
  • mail_vector_icon_white