#Olocausto in Molise

Video Olocausto in Molise

Anche il Molise ha avuto la sua storia e, dopo l'emanazione delle leggi razziali, dai primi del 1940 furono istituiti cinque campi di internamento.
In questo video, nell'ordine, si parlerà di:
- i 44 eroi di Unterlüss grazie alla testimonianza di Michele Montagano;
- i vagoni utilizzati per la deportazione dei cittadini dei paesi limitrofi la Linea Gustav;
- l'Antico Distretto di Isernia;
- il Parrajmos in Molise prima a Bojano e poi ad Agnone;
- memorie in rosa e, quindi, i campi di internamento tutti al femminile di Vinchiaturo e Casacalenda.

Si ringraziano per la specale collaborazione Maurizio Varriano, Michele Montagano, Filippo Sparacino, il Museo Internazionale delle Guerre MondialiGabriele VendittiEmilio IzzoAntonio Nicotera, Pistilli Bernardina e Paolo Capaldi.
Le voci sono dei ragazzi della Compagnia Cast, in particolare, grazie a Giovanni GazzanniSalvatore MincioneAlessia GiallorenzoSimona GagliardiMattia RodiSimona LaboccettaLuigi Giannini, Claudia Cerulo e Pasquale Marcucci.
Le melodie sono eseguite da Barbara Cimorelli.

Michele Montagano

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/12

La testimonianza di Michele Montagano, l'ultimo reduce ancora in vita tra i 44 eroi del campo KZ-AEL di rieducazione al lavoro di Unterlüss, matricola n. 170.

Isernia - Antico Distretto

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/16

Gabriele Venditti, direttore della Biblioteca Comunale di Isernia M. Romano, ci parla dell'Antico Distretto, vale a dire, del Campo di Internamento di Isernia scelto dall'ispettorato Lo Spinoso, noto anche come complesso di Santa Maria delle Monache.

Agnone - San Bernardino

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/17

Il campo di internamento di San Bernardino ad Agnone raccontato dal professore Francesco Paolo Tanzi

Vinchiaturo - Palazzo Di Nonno

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/3

Il prof. Antonio Nicotera e la signora Pistilli Bernardina, detta Dina, ci parleranno del campo di internamento a Vinchiaturo, Palazzo Di Nonno.

Scapoli - I vagoni della deportazione

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/6

Presso il comune di Scapoli si trovano due vagoni utilizzati nella deportazione dei cittadini principalmente di Cerasuolo, Scapoli e Castelnuovo dal 29 ottobre al 3 novembre 1943. 
Gli altri due vagoni gemelli sono esposti a Milano, presso il Binario 21 della Stazione Centrale, conosciuto come Memoriale della Shoah. A parlarcene è Filippo Sparacino.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/38

Il 5 giugno 2007, grazie ai soci del Museo Internazionale delle Guerre Mondiali di Rocchetta al Volturno, sono arrivati a Roccaravindola i due vagoni del treno. Nelle foto, i deportati di Scapoli che sono saliti su quel treno.

Bojano - Ex Tabacchificio

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/10

Grazie alla voce di Simona Laboccetta andiamo a conoscere quello che è stato il campo di internamento di Bojano, l'ex tabacchificio, protagonista del porrajmos prima di Agnone.

Casacalenda - Ex Convitto Caradonio Di Blasio

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/4

Grazie alla voce di Simona Laboccetta è possibile conoscere il campo di internamento di Casacalenda, l'ex convitto Caradonio - Di Blasio.